I musei di Londra

Un viaggio tra antico e moderno

British Museum, Tate Modern, National Gallery, Victoria & Albert Museum, Wallace Collection, Imperial War Museum, Museo di Freud, Museo dei trasporti, Museo delle Cere di Madame Tussaud

L’offerta di musei a Londra spazia dall’arte antica a quella moderna, dal rinascimento all’età vittoriana, dalla sceinza alla psicanalisi fino alla storia dei trasporti. In pratica un museo per ogni branca in cui l’uomo ha manisfestato il proprio ingegno: questa riserva Londra ai suoi milioni di visitatori. Volendo fare un piccolo elenco: British Museum, Tate Modern, National Gallery, Victoria & Albert Museum, Wallace Collection, Imperial War Museum, Museo di Freud, Museo dei trasporti, Museo delle Cere di Madame Tussaud…


British Museum

Alcuni dicono che per visitare il British Museum si impiegano due giorni pieni…sarà vero? Il British Museum di Londra attira ogni anno oltre 6 milioni di visitatori attratti dagli oltre 13 milioni di oggetti catalogati. Reperti e testimonianze che ripercorrono tutte le orme dell’umanità: i greci assieme alle culture amerinde precolombiane, è solo un esempio delle particolari fusioni che avvengono nelle sale del British Museum. Certamente impossibile da visitare in ogni suo angolo, il British Museum ha i suoi pezzi migliori nel vaso di Portlad datato I secolo AC, nei marmi di Elgin, nella stele di Rosetta e nel tesoro di Mildenhall. La struttura che ospita il museo sorge in Bloomsburry, quartiere simbolo di cultura a Londra che ha ospitato tra l’altro Dickens, Keynes, Darwin e Bob Marley, e si articolo in numerose sezioni tematiche: Antico Egitto e Sudan,il più grande spazio al mondo dedicato all’antica civiltà egizia con reperti datati addirittura 10000 AC, Antico Medio Oriente, dedicato ai mesopotami e agli assiri, Antichità greca e romana, con reperti attribbuibili anche alla cultura etrusca, Asia, con le uniche impronte del Budda Amaravati, Africa-Oceania e America, con pregevoli esempi antichi di arte tribale. Le ultime sezione del british Museum sono dedicate a: Stampa e Disegni, che includono capolavori su carte e bozzetti di Michelangelo, Leonardo e Rubens; Monete e Medaglie, Preistoria e Scienze Naturali. Nel cuore di Bloomsburry, a Londra, si ripercorre l’intera storia dell’uomo.


DOVE:Great Russel street, London, fermata metro Russel square, Holborn, Goodge Street
QUANTO: gratis ad eccezione di ventuali mostre a pagamento
QUANDO:Tutti i giorni con orario 10,00-17,30

Tate modern

Tappa obbligatoria per tutti gli appassionati di arte moderna, la Tate modern presenta esclusivamente opere d’arte datate 1900 in poi. Struttura molto recente, la Tate modern di Londra fu infatti inaugurato nel 2000, questa galleria d’arte moderna sorge sulla riva del fiume Tamigi ed è collegata con la St. Paul Cathedral attraverso il ponticello di Millenuim Bridge. Tra le opere in esposizione si trovano in modo permanete i pezzi forti di Picasso, Dalì, Warhol. Genio e sregolatezza, in esposizioni in una struttura che un tempo era una centrale elettrica. Sovvertimento di tutti i canoni e i luoghi comuni con un’esposizione per aree a tema e non ad artista. Non manca un tocco di romanticismo: dal quinto piano piani della Tate Modern è possibile godere di un ottimo panorama con la St Paul cathedra il primo piano. Al pari del British Museum anche la visita alle mostre permanenti della Tate Modern di Londra, è gratuita.


DOVE:Bankside London, SE1 9TG, fermata metro Blackfriars utilizzando la linea Circle e District o Southwork, utilizzando la linea Jubilee
QUANTO: gratis ad eccezione di eventuali mostre a pagamento
QUANDO:Domenica-Giovedì 10,00-18,00; Venerdì-Sabato 10,00-22,00

National Gallery

Nel cuore di Londra, a Trafalgar square, sorge una tra le maggiori gallerie del mondo interamente dedicata alla pittura su tela. La struttura in cui ha sede National Gallery di Londra non è molto antica, visto e considerato che fu inaugurata nel 1838, ma racchiude al suo interno circa 2000 tele espressione di stili differenti ma prestigio unico, realizzate nel periodo compreso tra il 1200 e il 1900: praticamente una buona fetta di storia della pittura. La national Gallery di Londra si divide in 4 ali ciascuna delle queali è consacrata ad un particolare periuodo storico: Sainsburry wing (racchiude i dipinti fino al 1500 ed ha i suoi nomi forti in Piero della Francesca, Leonardo e Raffaello); West wing (racchiude i dipinti dal 1500 al 1600 ed ha i suoi nomi più illustri in Michelangelo, Tiziano e Veronese); North Wing (racchiude opere realizzate dal 1600 al 1700: Rubens, Claude, Rembrandt, le firme più illustri) e la East wing (espone opere realizzate dal 1700 al 1900: Van Gogh, Monet, Renoir, Cezanne, sono solo i nomi principali). Come si può capire nella National Gallery di Londra sono esposte tele che vanno ben oltre i confini inglesi. Volete degli esempi? La vergine delle rocce di Leonardo da Vinci, I Girasoli di Van Gogh, La Madonna dei garofani di Raffaello, sono tele, non inglesi, che appartengono a tutta l’umanità e che acquistano questa dimensione a Londra. Non poteva essere diversamente. Per dare un tocco di stile alla visita alla National Gallery, si consiglia di mangiare nell’interno National Dinig Rooms.
DOVE: Trafalgar square fermata metro Charing Cross, Leincester square, Piccadilly Circus utilizzando la Piccadilly line


QUANTO: gratis ad eccezione di eventuali mostre a pagamento
QUANDO:Lunedì-Domenica 10,00-18,00; Venerdì 10,00-21,00

Victoria & Albert Museum

Dedicato alla regina Vittoria e al principe consorte Albert, questo museo rappresenta in modo completo l’essenza più eclettica e fuori dalle righe di Londra. Non c’è un oggetto preciso con cui classificare il Victoria & Albert Museum di Londra. Eppure questo museo va incluso nel soggiorno londinese. La visita a questo museo corrisponde del resto essa stessa ad un’avventura. Il V&A Museum fonde in un’unica irripetibile visione oggetti provenienti da culture molto diverse tra loro: spade giapponesi, manufatti in ceramica provenienti dall’antica Cina, disegni di Raffaello, gioielli di varie epoche storiche, fotografie e…Doc Martens. Cosa accumuna questi oggetti? Cosa accomuna le altre 4 milioni di stramberie in mostra nelle 145 gallerie che compongono il V&A di Londra? L’essere manifestazioni visibili della creatività e dell’estro umano…ecco cosa è in esposizione al Victoria&Albert Museum di Londra. La struttura architettonicamente perfetta, sorge a Cromwell Road e si articola in sezioni per aree storiche. Nella Sheepshanks gallery sono esposti reperti del periodo vittoriano, nella Turner gallery sono in esposizione dipinti, nella Vernon Gallery invece sono raccolti tessuti e arazzi. Ospitando 5000 anni di creatività umana, la stessa struttura del Victoria&Albert Museum non poteva che essere un inno alla creatività. Le sovrapposizioni di stili architettonici interne sono infatti la regola di questo museo di Londra: dalla Scala in Ceramica decorata con l’arte del mosaico alla più tradizionale facciata del museo risalente al periodo di Edoardo d’Inghilterra, dalle statue di Victoria e Albert alla architettura teorica e progettuale: l’ala dedicata alla storia dell’architettura antica che fonde progetti del rinascimento italiano e dell’era imperiale di sua maestà, racchiude in sé il fascino di giorni e giorni passati a progettare.


DOVE: Cromwell Roadfermata metro South Kensington, utilizzando la Piccadilly line, la Circle line o la Distrect line.
QUANTO: gratis ad eccezione di eventuali mostre a pagamento
QUANDO:Lunedì-Domenica 10,00-18,00; Venerdì 10,00-21,30

Wallace collection

Spesso considerata, una delle collezioni secondarie in esposizione a Londra, molto probabilmente a causa della sua origine di collezione privata, la Wallace collection è in realtà un appuntamento al quale gli appassionati di arte in visita a Londra non possono davvero rinunciare. Il motivo lo spiegano bene le tele che sono in mostra in questo piccolo museo aperto nel 1900. C’è tutto l’orgoglio dell’aristocrazia imperiale e terriera londinese dentro a questa collezione: quando possedere tanta arte tra le proprie mura era simbolo di prestigio. Nella Wallace Collection sono esposte al pubblico tele di Watteau, Tiziano, Canaletto, Velazquez, Rubens, Rembrandt: artisti europei, espressione del genio europeo. Affianco ai dipinti non mancano poi sculture e monili che arricchiscono ancora di più questa storica collezione privata situata nelle immediate vicinanze di Oxford Street.


DOVE: Hertford House, Manchester square, fermata metro Bond street utilizzando la Central line.
QUANTO: gratis
QUANDO:Lunedì-Sabato 10,00-17,00; Domenica 12,00-17,00

Imperial War Museum

Come afferma la denominazione, questo museo di Londra, inaugurato nel 2002 e dai tratti sperimentali, è dedicato alla guerra imperiale. Sbaglia però chi riterrebbe che questa struttura possa interessare solo ai fanatici di storia militare. Nelle intenzioni degli allestitori infatti l’Imperial War Museum di Londra ha come obiettivo quello di far riflettere i visitatori sulle distruzioni che la guerra porta inevitabilmente con se. Con dovizia di particolari, tra incroci creati da carri armati e cingolati di varie epoche storiche e soffitti ricoperti da elicotteri, si snodano impressionanti riproduzioni storiche di trincee tra filo spinato e sabbia, e di rifugi antiaerei. L’obiettivo, che si realizza anche attraverso il ricorso a chiaro-scuri architettonici e a piani inclinati, è quello di determinare nel visitatore un senso di smarrimento e paura, proprio come in guerra. Evento significativo durante la giornata è la proiezione nella sala del Big Picture di immagini e urla reali tratte da scenari militari. Sicuramente molto suggestivo e poco importa se l’argomento centrale di questo museo sono le guerre dell’Inghilterra, i riferimenti infatti ai conflitti contemporanei in Serbia e Ruanda, di tanto in tanto presenti, inducono inevitabilmente a una riflessione sull’attualità.


DOVE: Lambert Road, fermata metro lambert North
QUANTO: gratis
QUANDO:Lunedì-Domenica 10,00-18,00;

Museo delle Cere di Madame Tussaud

Museo simbolo di Londra per la stranezza e la particolarità delle statue in esposizione il museo delle cere, deve la sua esistenza all’opera di Marie Tussaud, che apprese dal dottor Curtius l’arte di costruire ritratti e maschere in cera. Eravamo alla fine del 1700. Oggi il museo fa parte di un network internazionale che comprende anche analoghi musei a Parigi, Amsterdam, Las Vegas e altre importanti metropoli ed è di proprietà della Merlin Entertaiments. Tra le mani della Tussaud passarono o per meglio dire furono plasmati molti volti famosi del periodo: da Franklin a Rousseaux. Appagata e entusiasmata dai riscontri positivi che quest’arte era capace di ottenere dalla critica, la Tussaud, nel 1835 aprì il suo museo delle cere a Londra. L’ubicazione dell’immobile però non era nella posizione attuale: dall’originaria Beker street infatti il museo delle cere di Londra fu presto spostato in Marylebone Road, attuale sede. Il Museo delle cere di Madame Tussaud in realtà si compone di due distinte aree. All’ingresso la Garden party in cui sono esposte le cere dei cantanti e attori dei giorni nostri, poi, più in dentro, l’intermezzo dedicato alle stelle presenti e passate del cinema e quindi la sala storica con in prima fila i membri della famiglia reale inglese. Tra gli ospiti più noti del museo delle cere di Londra: Giovanni Paolo II, Jennifer Lopez, Julia Roberts, John Travolta, Britney Spears…


DOVE:Marylebone road, fermata metro lambert North
QUANTO: gratis
QUANDO:Lunedì-Venerdì 10,00-17,30; Sabato-Domenica 09,30-17,30


Hai già trovato la tua sistemazione ideale? Dai un'occhiata anche alle offerte di:

Hotel a Londra


proposti dai maggiori portali del settore. PS: non siamo in alcun modo collegati alle offerte, nè a chi li propone
Ci limitiamo a cercare le offerte in rete e ad organizzarvele in un pratico elenco; stà a voi sceglierle e soprattutto verificarne l'attendibilità.
Non possiamo garantire che i dati siano corretti o aggiornati, questo sito è scritto da appassionati non professionisti e viene aggiornato saltuariamente.